LO SAPEVI CHE GROSSO ASTEROIDE di 30m di Diametro diretto CONTRO la TERRA. Ecco la DATA del POSSIBILE IMPATTO

Spread the love

In questi giorni si parla con insistenza di un possibile ASTEROIDE in rotta di collisione con la TERRA.

  • Si tratta di una BUFALA o di una MINACCIA SERIA? Ecco la VERITÀ’ con le ultimissime CONFERME dalle AGENZIE Europee e Americane preposte allo studio dello SPAZIO.
    In questi giorni, l’Agenzia Spaziale Europea e la NASA, stanno seguendo attentamente l’avvicinamento di un asteroide grosso circa 30 metri denominato 2006 QV89. Questo genere di corpo celeste, per nostra fortuna, non ha dimensioni in grado di provocare effetti devastanti, tanto meno a livello globale. Tuttavia, non deve assolutamente essere sottovalutato in quanto considerato comunque di grandi dimensioni, potenzialmente molto pericoloso, ed in grado di provocare importanti danni ad edifici, infrastrutture e ovviamente in grado di mettere a rischio la nostra incolumità. Ed è proprio quello che è successo nel 2013 a Chelyabinsk, in Russia, quando un meteorite esplose in cielo frantumando le finestre degli edifici sottostanti e causando danni alle strutture stesse.

Quindi non si tratta assolutamente di una BUFALA, ma di una possibilità concreta.

Secondo i due servizi mondiali per la previsione del rischio di impatto con la Terra, NEODyS dell’Università di Pisa e JPL NEOPO della NASA il primo possibile impatto con la Terra è previsto per il 9 settembre 2019 con una probabilità pari a 0.013%, molto basso al momento, anche se l’oggetto sarà visibile in diverse parte del mondo quando si avvicinerà all’atmosfera terrestre.

Secondo il direttore della NASA, Jim Bridenstine “il rischio che un asteroide si schianti sulla Terra è molto più grande si quanto si pensi. Dobbiamo essere certi che la gente capisca che non si tratta di un film di Hollywood, ma di proteggere l’unico pianeta che sappiamo ospitare la vita: la Terra”. Dai modelli in possesso della NASA avvenimenti simili si verificano circa ogni 60 anni. Per questo motivo, l’agenzia spaziale sta studiando diverse strategie di difesa da mettere in atto in simili scenari, che vanno dalla deviazione dell’asteroide all’evacuazione dell’area in pericolo.

Ads